sabato 18 aprile 2009

Le donne che non sanno amare 3# parte

(Madeleine Bernard, Paul Gauguin 1848-1903)

Donne incapaci di amare, incapaci di sentire.

Il primo bacio non si scorda mai. Il mio primo bacio risale ai miei anni liceali; magari qualcuno potrà considerare che sia una età tarda per tale emozione, ma per me era il momento giusto. Galeotta fu la giostra nel mio caso, esattamente il tunnel dell'amore , la classica giostra della mia epoca col carrello attraverso il tunnel degli orrori, fantasmi , scheletri, urla, luci viola, ma tramutatosi in un dolce viaggio sulla sua bocca dolce e la sua lingua amorevole e morbida. Una sensazione da scossa, come un tremore lungo tutto il corpo. Mai nella mia vita prima di allora avevo provato niente di simile, e forse neanche immaginato. Altri tempi , altri sogni, altre epoche. Ora quell'era appare sul serio come una epoca primordiale. Un bellissimo viaggio su quel carrello non piu' lungo di cinque minuti, ma per me eterno, rimasto nell'anima per sempre. Peccato scoprire che quel viaggio , quella sera, tu lo avevi accettato e proposto per far dispetto al tuo amico che ti piaceva ben piu' di me. Le donne crescono sempre prima dei maschietti, e cominciano a giocare con i sentimenti molto prima degli uomini , e con crudele efficienza immergono la lama della sofferenza nel petto degli uomini con una efficacia nefasta senza limiti, è nella natura dell'esser donna, ad iniziare dall'esser madre, ogni uomo ne ha una.

Abbiam vissuto gli anni migliori assieme , quelli della gioventù , quelli fondamentali in cui si costruisce la persona , si costruiscono quelle basi che poi costituiscono il nucleo profondo su cui basare un unione, una famiglia, la crescita dei figli , la costruzione della propria casa. Assieme si affrontano i primi problemi seri, l'idea del futuro, il sentiero tramite il quale passare nella selva della dura vita e arrivare a costruirsi una angolo in cui accudire la propria discendenza. Non siamo forse al mondo per questo ? amare e immettere nei nostri figli, sangue del nostro sangue , il nostro amore, e le nostre speranze di una vita sempre migliore, e dare cio' che chiamiamo felicità ai nostri eredi. Per questo affrontare i primi problemi è essenziae per conoscersi profondamente e sostenersi a vicenda formando il tronco unico su cui si innestano i rami dei nostri desideri. Il mio tronco si è spaccato, sotto i fulmini di una tempesta, e tu non hai voluto sostenere, e sostenermi, lasciandomi solo sotto la pioggia e il disgregarsi del mio ambito personale , lasciandomi solo a capire come trovare la strada per rialzarmi ancora una volta.


Sempre bruna e sempre molto dolce, ti ricordo affettuosa e volenterosa nel voler iniziare una storia, un qualcosa di posato e di solido , non so perchè ma ti innamori con tenacia e il tuo entusiasmo è bello. La tua positività è contagiosa, ed è impossibile non apprezzare il tuo esser reale e ben disposta. Il tuo ambito lo condividi e mi permetti di entrare in un ambito caloroso e molto accogliente. Il desiderio di entrambi si esplica in una attrazione sotterranea e sempre presente, il desiderio di tenerti per mano, sentirti, toccarti. La passione avvolge gli incontri , e il rossore delle guance è sintomo di partecipazione profonda del tuo esser assieme donna e amante, femmina e angelo. Poi pian piano vengono fuori le speranze, e i pensieri di cosa e come ottenere il futuro. Hai diritto ad avere ciò che meriti, hai diritto a sognare una vita normale, una casa normale, una famiglia normale. Ma io non posso assicurare tutto questo, perchè mi rendo conto all'improvviso che i sogni per tramutarsi in realtà hanno si bisogno si di volontà e tenacia, di impegno e dedizione, ma hanno bisogno irrimediabilmente anche di denaro. Inutile negare la realtà e la programmazione del futuro che io conosco molto profondamente perchè da sempre ben cosciente di ciò che è e di ciò che non è, di ciò che può essere e di ciò che non può essere.

Sei sexy, indubbiamente, ma non in modo spropositato, anzi, in un modo gentile e garbato che lascia intendere quel pizzico di malizia che in ogni rapporto ci vuole. Mi prendi anche per la gola, come non ricordare la prima torta? troppo buona e anche tu , troppo dolce carezzare le tue gambe. Intorno ci sono gli amici , gli altri , ma che importa? Forse l'intesa è solo nostra e da soli riusciamo ad andare avanti. Certo mi piaci, io ti piaccio? si forse ti piaccio ...ma quanto ti piace il mio modo di vivere? Piano piano inizia il tuo logorio, il tuo scavare nel profondo e nonostate le mie spiegazioni , e i miei chiarimenti non lo trovi congruente con cio' che tu pensi. O meglio, non con cio' che tu pensi, ma con ciò che tu intendi per vita. Hai un disegno tuo , e pensi che solo il tuo sia esatto, mentre il mio ti appare mal posto e senza nessun affidamento.
L'inizio della fine rappresentato dalla materia allora inestistente, e mancanza assoluta del credere nel domani. Mi guardo attorno ora, e l'unica reazione congruente puo' solo essere un sorriso , il sorriso che spero ancora alberghi nel tuo cuore martoriato.

Donne incapaci di amare, incapaci di sentire.

In altri tempi , in altri luoghi e in altre anime le stesse donne invece sono meravigliose, esseri eterei che illuminano sol con la propria presenza il cuore di ogni uomo.
Potrebbe la vita portare ad esser negativi in proposito , ad essere astiosi , e forse anche vendicativi, ma infine si comprende che non è mai un percorso negativo per quanto sofferente e privo di gioia. Si comprende come conta ciò che si è donato e non ciò che si è ricevuto , anche se si rimane senza un nulla presente, rimane pur sempre il fatto di aver vissuto . E cosa conta la possessione ? Non siam forse tutti perdenti nell'ultimo atto del nostro periodo vivente ? Per cui rimarrà in noi per sempre ciò che abbiam donato e non ciò che abbiam ricevuto . La nostra vita e il nostro cuore potrà sempre poggiare su ciò che abbiamo donato essendo il ricevuto molto incerto e traballante, sempre.
Donne meravigliose sempre, piene di una scorta di emozioni e di sensazioni che anche se per la durata di secondi possono dare significato ad anni di vita. Donne meravigliose che riempiono la terra, e danno al mondo la vera ragione del perchè siam qui e del perchè siam fin qui giunti.

- Fine

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono senza fiato...lo stomaco attanagliato dai ricordi... non volevo lasciarti un commento... paura di essere ridicola...eppure l'empatia mi fa sentire la vicinanza della tua anima...potrei aver scritto io le tue stesse parole...Uomini che non sanno amare...eppure io non rinnego nulla...felice di essere stata capace di amare... con tutta me stessa..non si ama troppo o poco..si ama semplicemente... con tutti gli enigmi della vita...il mio cuore ...tante cicatrici..come tanti piccoli morsi..ne mancano pezzetti..eppure sono fiera di averlo...cosi' come é...imperfetto...lascio ad altri la presunzione dell'avere un cuore pulito e senza traccia di dolore...grazie Toni per avermi dato l'occasione di leggerti...

nartek ha detto...

Anonimo:

Grazie a te di aver letto e scritto.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e